foto-tenere-la-casa-pulita-con-bambini foto-tenere-la-casa-pulita-con-bambini

Tenere la Casa Pulita con Bambini

  1. Le mamme che hanno bambini piccoli e che contemporaneamente sono impegnate nel lavoro, nell’accudire il marito e in altri compiti tipici hanno davvero poco tempo da ritagliare per la pulizia della casa. Un’attività questa che si rende ancor più necessaria perché è importante mantenere l’igiene della casa e dare una parvenza di pulizia e ordine. Internet in questo caso può venire in aiuto con alcuni consigli preziosi su come conciliare la pulizia della casa e tutto il resto delle attività della giornata e senza stancarsi troppo.

Le parole chiave sono organizzazione e ordine, che consistono anche nel farsi aiutare dai mariti e dai bambini, se hanno un’età consona (dai 6-7 anni in poi).
Alcuni uomini per la verità si mettono a disposizione per alcune faccende di casa per le quali davvero non resta tempo e che comunque andrebbero a gravare ingiustamente solo su una persona. Se non lo fa di spontanea volontà fateglielo notare e coinvolgete tutti.

Alcune regole utili per la pulizia della casa

Spiegate chiaramente alla vostra famiglia cosa e come fare per mantenere l’ordine, che vi sarà utile anche quando andrete a pulire gli ambienti. All’inizio magari dovete affiancarli ma con il tempo impareranno. Un esempio su tutti: insegnate ai vostri bambini a raccogliere i giocattoli una volta che hanno finito di giocare. Corredate le loro stanze di contenitori, scatole, vani pratici dove riporre tutto senza doversi preoccupare dello spazio o della divisione per tipo di giocattolo. Lo stesso vale per le scarpe da non lasciare in giro per casa ma da riporre nella scarpiera appena entrati in casa: è una sana abitudine da prendere fin da piccoli.

foto-tenere-la-casa-pulita-con-bambini
foto-tenere-la-casa-pulita-con-bambini
foto-famideal-lo-shopping-sostenibile-si-fa-online-per-le-famiglie

La perfezione però non è degli uomini e non dovete pretendere che la casa sia sempre e comunque ultra pulita. Tra l’altro dati scientifici dimostrano che una casa “troppo” pulita potrebbe andare a scapito della fortificazione del sistema immunitario proprio dei bambini, che non essendo esposti ai “normali” batteri non svilupperebbero le adeguate difese.
D’altro canto non dovete certo lasciare la casa all’abbandono, specialmente se si tratta dei pavimenti, che vanno ben lavati e igienizzati soprattutto se ci sono bambini che gattonano.
Un’idea per guadagnare tempo potrebbe essere l’uso di un robot automatizzato, con dei sensori che gli permettono di identificare superfici sconnesse, gradini, ecc.

Dopo averlo lasciato girare per casa potete procedere con il lavaggio usando un prodotto come Bref Parquet che oggi si trova anche on line, se avete il pavimento in legno che tende più di altri a graffiarsi facilmente e a raccogliere residui di molliche, capelli ecc.
Pulire il soggiorno, il bagno, la cucina e la camera da letto

Di solito il soggiorno è quello preso maggiormente di mira dai bambini perché è più spazioso. Per tenerlo in ordine è bene usare contenitori o cestini per i telecomandi e anche i famosi portariviste per raccogliere i giornali e riporli in modo veloce, anche quando si tratta di quelli da colorare per bambini. A proposito di colori, penne, matite abituateli a rimettere tutto nello zaino appena hanno finito i compiti e per quelli di casa usate semplicemente un portapenne.
Rassettate i copri divani e lavate velocemente i pavimenti con un panno in microfibra ben strizzato che asciuga presto ed è efficace su tutte le superfici. In generale per lavare i pavimenti il consiglio è quello di usare del bicarbonato di sodio mescolato a un deodorante in quanto disinfetta e lucida in modo naturale tutti i tipi di materiale (legno, marmo, cotto, ecc).

Per il bagno usate uno spruzzino con un detergente profumato senza bisogno di risciacquo, lasciandolo agire per qualche minuto, mentre state per esempio rassettando il soggiorno. Anche in questo caso usate un panno in microfibra e in pochi minuti avrete finito. Usate sempre l’acqua calda e non dimenticate di tirare lo sciacquone, soprattutto se aspettate ospiti. La cucina è tra gli ambienti che si sporcano maggiormente e ha bisogno di qualche attenzione in più. Se volete per esempio mantenere il piano cottura pulito più a lungo, potete ricoprirlo di carta d’alluminio che è resistente anche al calore, utile se avete ospiti. Usate la lavastoviglie per i piatti e ripulite le superfici con una miscela in parti uguali di acqua calda, aceto o bicarbonato. Ripulite il tavolo, i ripiani e poi asciugate con un panno carta.
In tutti gli ambienti potete togliere la polvere con un panno elettrostatico e un detergente che ritarda il depositarsi. In camera da letto ricordate di riporre sempre i vestiti nell’armadio, rassettate i letti ogni mattina e togliete la polvere con un piumino in modo veloce.

foto-tenere-la-casa-pulita-con-bambini

 

Foto: pixabay.com

"Bambino", "Giuseppe Caruso"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.