Scarpe, scarpine, come vi pulisco?

Pulire le scarpe del bambino è tanto semplice quanto importante. I più piccoli, come sappiamo, corrono, saltano, giocano non stando mai fermi, per questo motivo le loro scarpine devono essere curate e pulite spesso e in maniera efficace. Occorre seguire alcuni consigli davvero semplici per garantire ai piedi del vostro bambino un’adeguata igiene.


Ma prima di parlare della pulizia vera e propria della scarpa, è utile qualche consiglio preliminare in materia. Innanzi tutto è buona norma possedere almeno due paia di scarpine e utilizzarle alternativamente, in modo da evitare che il sudore prodotto dai piedini non lasci umidità all’interno della scarpa causando il proliferare di funghi e vari batteri. Per lo stesso motivo è buona norma non lasciare indossare ai bimbi le scarpe per lunghi periodi: quando sono in casa o sul passeggino è sufficiente un paio di calzini. Dovessero esserci cattivi odori o muffe nelle scarpine, date un’occhiata
qui per qualche idea su come sconfiggerli.

I metodi di pulizia poi dipendono ovviamente dal materiale da trattare, ma considerate che gran parte delle calzature ha le solette estraibili e che dunque queste sono da lavare separatamente dal resto della scarpa. E per quanto riguarda la pulizia vera e propria?

Come consigliato anche in questo articolo, per pulire le scarpe in camoscio può bastare una quotidiana spolverata con la spazzola in setole di gomma. Invece, se dovete togliere le macchie, usate un panno umido per macchie facili e carta vetrata molto sottile per macchie più difficili. Per le scarpe in pelle ricordate che con una piccola manutenzione giornaliera potete prevenire la necessità di un lavaggio completo. Quindi, dopo l’utilizzo è bene spazzolare e lucidare la pelle. Se invece si rende necessario un vero e proprio lavaggio sappiate che non è necessario immergere completamente le scarpine nell’acqua ma è sufficiente inumidirle con un po’ di acqua tiepida. Dopodiché lasciatele asciugare lontano dalla luce diretta del sole e da ogni fonte di calore. Quando saranno completamente asciutte potete utilizzare un sottile strato di crema protettiva apposita che lucida la pelle e ne assicura l’impermeabilizzazione.


Le
scarpine in tela invece sono ancora più semplici e veloci da lavare. Dovete immergerle in acqua, ma non troppo calda per evitare il rischio che si sciolga la colla delle suole. Utilizzate dei detergenti delicati, come il sapone di Marsiglia e aggiungete poco bicarbonato per aiutarvi nell’eliminazione di germi e cattivi odori. Il consiglio è di non utilizzare mai la lavatrice per il lavaggio delle scarpe dei bambini perché si possono deformare, ma se proprio non potete farne a meno allora mettetele in una federa dopo aver tolto lacci e solette e affidatevi ad un lavaggio delicato (a 30°). Lasciate poi asciugare all’aria aperta, facendo in modo che i raggi solari non colpiscano direttamente le calzature.

Immagine in evidenza: licenza CC0 Public Domain – Pixabay –

"Bambino", "Famiglia", "Scarpe"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.