Il valore pedagogico del gioco – SERIDO’ –

<<Non cammina ancora? Dice così poche parole? Non sa scrivere il suo nome?>>
<< No, non ancora, però può disegnare un sole verde e un prato blu, può sconfiggere mostri e
crede alle fate. Ha poteri magici e vive in un mondo incantato>>
<< E quindi cosa sa fare?>>
<< Sa fare il bambino. E sa giocare. E sa essere speciale e meraviglioso!>>

Giocando i bambini si esprimono e fanno delle esperienze molto importanti per la loro crescita. Individuano oggetti nuovi, scoprono la condivisione, conoscono i propri limiti, cercano soluzioni.
Nello sviluppo cognitivo il gioco ha un ruolo veramente importante. Non si tratta di tempo “perso”, o di un semplice modo per passare il tempo, bensì un’esperienza di crescita davvero
importante.

Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?
Diceva Gianni Rodari e la domanda è ancora aperta.

Per i bambini il gioco è davvero una questione e un’attività molto seria. Per fortuna sempre più progetti educativi prevedono lo “strumento” del gioco come mezzo per sviluppare funzioni e aiutare i bambini a raggiungere competenze.

Il valore educativo del gioco trova la sua naturale casa in Seridò, o meglio il gioco è stato la scintilla di Seridò. L’idea di questa festa è che i bambini non siano semplici spettatori, ma protagonisti attivi in ogni attività e gioco.
Nata come la festa di fine anno nel tempo il Seridò è cresciuto molto diventando “semplicemente” la più grande festa a misura di bambino dedicata al gioco libero.

In ogni postazione i bambini possono giocare liberamente, assistere a uno spettacolo di teatro, provare ad andare a cavallo, divertirsi in uno dei tanti spazi con laboratori creativi, scoprire nuovi sport, arrampicarsi, dipingere, incollare, leggere, cantare, sperimentare in versione gigante i giochi che ha a casa, creare la torre più alta possibile, scivolare sui gonfiabili, provare le barchette a pedali, rilassarsi  nella sabbionaia,… e davvero molto altro.

(Fonte: “Ai bambini piacciono le cose belle”di Massimo Pesenti)

Proprio perché la filosofia di fondo della manifestazione è il gioco del bambino in tutte le sue forme.

Ecco allora che negli anni, questo è il 23°, la festa, dato che di fiera è proprio vietato parlare, è cresciuta sempre di più arrivando a occupare 8 giornate, 8 padiglioni fieristici e una superficie di
80.000 mq al coperto più lo spazio all’aperto.
All’interno del Seridò i bambini possono provare più di 100 giochi diversi che coprono l’interesse di bambini fino ai 12 anni.
Da un momento rilassante con la sabbia, a costruire la torre più alta, da arrampicarsi ad andare a cavallo.

Il valore pedagogico del gioco - SERIDO' -

Novità 2019

L’edizione di quest’anno ha interessanti novità che arricchiscono ulteriormente il valore della festa.
La prima tra tutte è l’attivazione della biglietteria online che permetterà di non dover fare alcuna coda in ingresso

Acquista QUI il tuo ingresso a Seridò

La seconda è la realizzazione di Seridò Libri 

Un grande spazio gioco-laboratorio, nel quale i piccoli visitatori “giocano con i libri”. Cinque grandi aree dedicate nelle quali alcuni libri selezionati verranno trasformati in proposte di gioco o di laboratorio creativo. I piccoli visitatori abbracceranno non solo il racconto, quindi, ma anche lo spunto creativo che il libro contiene.
Seridò Libri prevede, inoltre, un nuovo spazio per la lettura, realizzato in collaborazione con la Rete Bibliotecaria bresciana.

La terza è un Convegno dedicato alla figura e alfabeto di Gianni Rodari, cui gli organizzatori sono molto legati. Il convegno è gratuito e sarà il 27 aprile alle ore 10.00.  Una grande occasione per riscoprre fra le parole di Rodari, che cosa può succedere quando i grandi lasciano fare ai bambini.

Il valore pedagogico del gioco - SERIDO' -

Non va dimenticato che la manifestazione sostiene RED (Risorse Educative per la Disabilità), fondo creato per garantire la formazione e la presenza degli insegnanti di sostegno ai bambini con
disabilità nelle Scuole Paritarie della Provincia di Brescia. Acquistando le bottigliette di acqua Maniva presso i corner dedicati sarà possibile contribuire a questa importante iniziativa.

 

Seridò

telefono: 030.3751978
segreteria@serido.it
www.serido.it
FB: Seridò

"Brescia", "Famiglia", "gioco", "Seridò"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.