Dettato grafico: “E’ Carnevale”

In parole povere, l’insegnante o chi conduce l’attività racconta ai bambini uno scenario da raffigurare: possono essere elementi naturali, soggetti astratti o personaggi fantastici.

Vi presento un bellissimo esempio di dettato grafico condiviso dalla maestra Giuliana Egle Teli ai suoi alunni della sezione dei grandi.

Spiega la maestra Giuliana Egle Teli:

Ho preparato cerchi di diversa dimensione e colore, il cartoncino per i capelli ed ho fatto scegliere ad ogni bambino i colori.

A questo punto, ho iniziato il “dettato”:

1. mettete davanti a te il cerchio grande;
2. dentro al cerchio grande in alto, inserite due cerchi piccoli;
3. dentro al cerchio grande, mettete il cerchio medio in mezzo ai due piccoli;
4. tagliate le “nuvolette” (capelli) e posizionateli ai lati del cerchio grande.

A questo punto ho fatto incollare.

Ho poi fornito un pennarello nero ad ogni bambino, ed ho dettato le ultime consegne:

1. disegnate sotto al nasone, la bocca. Decidete voi come rappresentare il vostro pagliaccio: sorridente, triste, impaurita….
2. dentro ai cerchi piccoli, disegnate due palline nere. Decidete se al centro del cerchio, in alto o in basso;

Infine ho lasciato libertà di decorare i capelli con pregrafismi diversi: linee verticali, orizzontali, onde, vortici o altro.

Ai bambini è piaciuto tantissimo! 😊

Grazie maestra Giuliana per la condivisione.

Tag: ,

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.