Giornata della memoria: poesie per bambini

Giorno della memoria: poesie sull’Olocausto per ricordare la Shoah

Per la giornata della memoria, alcune poesie per riflettere con i bambini.

Poesie giornata della memoria:

Prima vennero per gli ebrei

“Prima vennero per gli ebrei
e io non dissi nulla perché
non ero ebreo.
Poi vennero per i comunisti
e io non dissi nulla perché
non ero comunista.
Poi vennero per i sindacalisti
e io non dissi nulla perché
non ero sindacalista.
Poi vennero a prendere me.
E non era rimasto più nessuno
che potesse dire qualcosa.”

Martin Niemoeller
Pastore evangelico deportato a Dachau

27 gennaio poesie sull' olocausto giornata della memoria Giorno della memoria poesia sull'Olocausto per ricordare la Shoah

27 gennaio

Filastrocca della memoria
per ricordare una brutta storia
scritta con inchiostro infausto:
la pagina nera dell’Olocausto.
Un uomo folle prese il dominio
e calò la scure dello sterminio.
Uomini, donne, vecchi, bambini
bruciarono in fretta come cerini.
Sogno che bruci ogni razzismo
dentro il fuoco dell’altruismo,
sogno la nascita di nuovi ideali
dove gli uomini son tutti uguali.

Giuseppe Bordi

giornata della memoria poesia poesie

Per non dimenticare

Un giorno fummo presi
da uomini di ghiaccio
e portati lontani dal sole.
Non un frammento di luce,
lasciarono nei nostri cuori
in silenzio, camminavano
i nostri sogni e, fu così che,
diventammo dei numeri, delle ombre,
mucchi di tenebre.
Poi leggeri leggeri, uscimmo
da alti camini.

Gina Tota

27 gennaio poesie sull' olocausto giornata della memoria Giorno della memoria poesia sull'Olocausto per ricordare la Shoah

 

Se questo è un uomo

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un sì o per un no.


Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d’inverno.


Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi alzandovi;
ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi.


(Primo Levi, Se questo è un uomo, 1947)

se questo è un uomo poesia olocausto

LIBRI PER BAMBINI PER CONSERVARE LA MEMORIA (Bibliografia per bambini e ragazzi per la Giornata della Memoria)

poesie giornata della memoria, poesie sulla giornata della memoria per bambini

Comments (2)

  • vitaliano vagnini

    STORIA DA RICORDARE
    (27 gennaio 2021)

    La nostra sventura
    Fu la dittatura
    In rapida ascesa
    Muta la Chiesa

    Mentre sale l’incenso
    Assordante silenzio
    E non soddisfatti
    Scesero a patti

    Il braccio tatuato
    L’uomo umiliato
    Sul bianco, un neo.
    Piange l’Ebreo

    Arde la brace
    Grande la strage
    Grigio è il suo fumo
    Acre il profumo

    Fra quegli orrori
    Pochi obiettori
    Soli a far scuola
    I Triangoli Viola

    Di quell’orrore
    Rimane l’odore
    Di questa storia
    Rimanga memoria!

    Vitaliano Vagnini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.