Far addormentare i bambini con il metodo Montessori

Guestpost di Dànila del blog “Una mamma si racconta”

Vi consiglio di visitare il suo sito perchè è ricco di spunti di riflessione 😉

Far addormentare i bambini con il metodo Montessori

 

Scopriamo insieme come far addormentare i bambini con il metodo Montessori.

Spesso far fare la nanna ai bambini è un vero e proprio incubo: un aiuto può arrivare dal METODO MONTESSORI.

Il principio base di questo metodo è legato al concetto di libertà: il bambino deve imparare e crescere in maniera del tutto spontaneo (gli adulti devono intervenire solo in caso di bisogno effettivo).

I genitori o l’educatrice preparano un ambiente stimolante e sicuro che permetta al bambino di osservare, toccare, sperimentare, imparare e scoprire. L’ adulto non deve interferire, il fanciullo apprenderà auto-correggendosi n base alle sue esperienze.

Immagine tratta dal sito Howwemontessori.com

Metodo Montessori per aiutare i bambini a dormire

Una buona giornata predispone ad un buon sonno

Maria Montessori

Il tema del sonno nei bambini è così importante, che numerosi sono stati i libri scritti sull’argomento, come tante e molto diverse tra di loro, sono stata le teorie avanzate.

Ad esempio alcuni pedagogisti sostengono che i bimbi debbano abituarsi a dormire da soli. Basta metterli nel loro lettino, salutarli e chiudere la porta della cameretta, senza che i genitori intervengano in caso di pianto. Un metodo ritenuto, molto duro e piuttosto controverso.
Ovviamente il metodo Montessori per far addormentare i bambini è più dolce e si basa al contrario del metodo appena descritto, sull’esigenza del bambino di essere consolato e sui limiti che devono naturalmente essere posti ai bambini. E soprattutto, per far addormentare i bambini la sera, deve essere appena trascorsa una bella giornata.

Metodo Montessori e consigli per far addormentare i bambini

Ecco in che cosa consiste il metodo Montessori e quali sono i consigli per affrontare il momento della nanna:

1. Seguire il ritmo del neonato e abituarlo poco per volta al giusto ritmo sonno/veglia

Immagine tratta dal sito Sprout-kids.com

Quando si parla di ritmo sonno/veglia, bisogna far riferimento all’ora di nascita del bambino. Secondo la Montessori infatti se un bambino nasce di mattina, dormirà gran parte della giornata. Se invece nasce di notte, il suo riposo durerà fino alla mattina. Questo vuol dire che, nel primo caso il bambino avrà bisogno di più tempo per abituarsi a dormire di notte ed i genitori dovranno piano piano spostare l’orario del suo sonno. Niente cambiamenti improvvisi e repentini, la lancetta dell’orologio va spostata piano piano, un pezzetto alla volta.

2. Attenzione a non stimolarlo troppo durante il giorno

Stimolare il bambino è importante, ma senza esagerare. Il bambino ha bisogno di passare del tempo con sè stesso,
scoprirsi senza dover per forza fare qualcosa. I ritmi di oggi sono invece troppo frenetici ed i bambini vengono portati da una parte all’altra (esempio casa,asilo, poi casa dei nonni ed infine di nuovo a casa).
Troppe cose nuove, troppi stimoli, troppe parole, continue proposte di gioco che non fanno altro che agitare il bambino. Tutto ciò comporterà una notevole fatica ad addormentarsi.

3. Creare un rituale della ninna

Immagine tratta dal sito Sprout-kids.com

I bambini sono molto abitudinari e conservatori e, quindi, i rituali sono per loro importantissimi, soprattutto nel momento della nanna. Far addormentare i bambini con il metodo Montessori vuol dire dar vita ad un piccolo rituale serale prima di mettersi a letto. Esso può essere la lettura di una libro, un bagnetto o una canzoncina. Banditi i giochi vivaci, che agitano solamente e non servono a prepararsi per la notte. Rimanere accanto a lui finché non si addormenta e se si sveglia durante la notte, evitare di prenderlo subito in braccio e di accendere la luce.
Rimanete accanto a lui a coccolarlo o a cantare una ninna nanna. Rimanendo calmi, il bambino si rassicurerà e piano piano si abituerà a dormire senza soffrire. Ricordate la voce calma e rilassata della mamma, è la più bella rassicurazione e certezza che il bambino possa ricevere.

Ti può interessare:

Lettone sì o lettone no

I viaggi di lavoro e il pianto del mattino

Abbigliamento in stile montessori per bambini piccoli

Dove trovare giochi e materiale montessoriano?

Spunto montessoriano per aiutare i bambini a rilassarsi: LE BOTTIGLIETTE DELLA CALMA

"Benessere", "Montessori", "Sonno"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.