Tag: Scuola

Come scrivere un tema mantenere silenzio e attenzione in classe

Signora, mi è venuto un bambino da otto e mezzo. Che faccio, lascio?

Quest’anno mia figlia ha iniziato la scuola elementare e tra qualche giorno avremo la sua prima pagella.
E’ stato molto interessante il colloquio di fine quadrimestre con le maestre ed i maestri grazie al quale abbiamo avuto i primi riscontri diretti sul suo comportamento in classe, sul suo rapporto con i compagni e su come sta rispondendo alle diverse attività previste dalle diverse materie.

Continua a leggere

Strategie didattiche per bambini iperattivi o con disturbo dell'attenzione

Strategie didattiche per bambini iperattivi o con disturbo dell’attenzione

Alcune utili indicazioni per classi particolarmente difficili

1 – Prima di iniziare la lezione vi consiglio di organizzare il più possibile la classe

A prescindere dal fatto che la migliore disposizione dei banchi e dei posti è a discrezione dell’insegnante, vi consiglio di controllare le eventuali fonti di distrazione presenti nella classe (esempio finestra, cestino …). I bambini che hanno disturbi dell’attenzione non devono essere posti in luoghi con troppe fonti di distrazione ma, non è ugualmente produttivo collocarli in una zona completamente priva di stimoli. Infatti, in questo ultimo caso, il bambino diventerà più iperattivo perché andrà alla ricerca di situazioni nuove e interessanti.

Continua a leggere

I genitori possono fare fotografie o video durante le recite?

In questi ultimi anni il Garante della privacy è intervenuto più volte per normare le questioni legate al mondo della scuola.

In merito ai quesiti relativi all’uso di telecamere e macchine fotografiche da parte dei genitori in occasione di spettacoli, recite scolastiche o fotografie della classe il Garante ha precisato quanto segue:

I genitori possono filmare e fotografare i figli nelle recite scolastiche. Non è una questione di privacy. Infondati i divieti

Le riprese video e le fotografie raccolte dai genitori, durante recite e saggi scolastici, non violano la privacy.

In vista delle prossime festività natalizie e dello svolgersi nelle scuole di recite e saggi, l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali (Stefano Rodotà, Giuseppe Santaniello, Gaetano Rasi, Mauro Paissan) ritiene doveroso ricordare a presidi ed operatori scolastici che l’uso di videocamere o macchine fotografiche per documentare eventi scolastici e conservare ricordi dei propri figli non ha ovviamente niente a che fare con le norme sulla privacy.

Si tratta, infatti, di immagini non destinate a diffusione, ma raccolte per fini personali e destinate ad un ambito familiare o amicale: il loro uso è quindi del tutto legittimo.

L’intervento del Garante si è reso necessario perché già diverse sono le segnalazioni giunte in questi giorni agli uffici dell’Autorità per un chiarimento su questo aspetto, considerato che in alcune scuole viene vietato a genitori e familiari di fare riprese e foto dei propri bambini.

L’Autorità chiede a tutti i media di dare ampia diffusione al chiarimento, affinché si evitino eccessi ed  ingiustificati richiami al rispetto delle norme sulla privacy.

Roma, 17 dicembre 2003)

Dal sito: Garanteprivacy.it

Immagine in evidenza fonte Pixabay

Bisogna prestare particolare attenzione alla eventuale pubblicazione delle medesime immagini su Internet, e sui social network in particolare. In caso di diffusione diventa infatti necessario, di regola, ottenere il consenso informato delle persone presenti nelle fotografie e nei video.

Ti può interessare anche:

E’ possibile insegnare in una scuola paritaria senza abilitazione?

Infortunio a scuola e accompagnamento dell’alunno sull’ambulanza da parte del docente

Genitori ritardatari: cosa fare quando manca il genitore all’uscita da scuola?

Scuola e sicurezza

Perchè non è possibile mandare un alunno fuori dalla porta

Si possono dare compiti per lunedì?

Filastrocca delle dita

Filastrocca delle dita

Come insegnare ai bambini  a riconoscere e nominare le dita delle mani?

Semplice: attraverso una filastrocca

Maestraemmma ha selezionato per voi alcune filastrocche della dita adatte a bambini di scuola dell’infanzia e ai primi anni di scuola primaria 😉

Continua a leggere