ferie docenti

Ferie docenti: cosa ne pensano i colleghi inglesi?

Banner Amazon 2
i quaderni che fanno wow giochi e stunti aneddoti per apprendere le materie stem scuola primaria casa editrice erickson

Ferie docenti: cosa ne pensano i colleghi inglesi?

#deliriosemiseriodiunadocenteinferie

Vacanze di Natale o estive … il tormentone è sempre lo stesso: i docenti italiani fanno troppe ferie e la nostra scuola non è allineata agli altri paesi.

Ma cosa ne pensano i docenti d’oltralpe che vengono a lavorare in Italia nelle scuole internazionali o bilingue?

Beh … pensano che le vacanze degli insegnanti italiani siano imbarazzanti!

 

Vi posso assicurare che non mento perché lavoro in una scuola bilingue e ho tanti colleghi inglesi.

A volte non accettano di lavorare in Italia perché:

il piano ferie è inadeguato.

Comeeeee? Ma non siamo quelli che fanno più ferie di tutti?

No, siamo quelli che fanno le peggiori ferie e durante il periodo estivo non andiamo in ferie ma in convalescenza!

L’idea di lavorare senza pause da settembre a dicembre è, per i colleghi inglesi, inconcepibile: troppo pesante per i docenti e gli alunni che devono, in pochi mesi, concentrare mille attività ed impegni.

Non capiscono il senso di dover correre come matti per nove mesi l’anno come

polli senza testa

invece di poter distribuire meglio i periodi di riposo e riflessione.

Ma l’aspetto del nostro piano ferie che li sconvolge di più è la reticenza dei colleghi italiani a richiedere un permesso.

E sì, perchè in Italia i docenti sentono spesso il peso del privilegio delle ferie estive e, così, si sentono in difetto ogni volta che devono richiedere un permesso. Durante le vacanze la maggior parte degli insegnanti italiani concentrano tutte le visite mediche e dentistiche … i colleghi inglesi non si fanno gli stessi problemi, le ferie sono ferie, il lavoro è lavoro e i permessi per le visite mediche, matrimoni, funerali o semplicemente per avere un giorno libero ecc.. sono semplicemente permessi.

La motivazione è la seguente:

sono un professionista, lavoro con impegno e voglio essere libero di avere del tempo libero per potermi gestire.

Immagine correlata

Prossimamente vi racconterò cosa pensano i colleghi inglesi del rapporto dei genitori italiani con la scuola, le malattie e il cibo ma, soprattutto, come reagiscono quando scoprono che la correzione dei compiti e la preparazione delle lezioni non avviene in orario scolastico.

Immagine in evidenza fonte Pexels

Innovazioni educative: aula insegnanti in Finlandia e in Inghilterra

Come ottenere il silenzio in classe? Un trucchetto per calmare una classe rumorosa

Alcuni consigli per organizzare l’attività di circle time

Idee per migliorare il comportamento dei bambini in classe

 

Ferie, Scuola, Scuola estero, Vacanze

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.