nuovo forum per i docenti di inglese!

E’ nato un nuovo forum per i docenti di inglese!

di Claudia Adamo

Direttore di Open Minds (www.open-minds.it)

In agosto 2019 è nato un nuovo forum per insegnanti di inglese.

Ecco l’indirizzo, nella pagina dove si mostrano le discussioni adesso attive:

http://openminds.forumattivo.com/f3-idee-per-insegnare-inglese

Ci si iscrive gratuitamente, e naturalmente si può usare uno pseudonimo. Si può , volendo, avere un avatar, o caricare una foto.

Il forum è una parola che suona antica in internet, perché i forum sono stati da alcuni anni soppiantati dai social. Una volta si andava nei forum a porre le proprie domande, o anche solo per chiacchierare tra persone che condividevano un interesse o una professione. Oggi, il confronto professionale, la condivisione di idee e anche naturalmente la chiacchiera, è sui social. Facebook ultimamente ha investito tantissimo sui gruppi, ad esempio, creando una serie di “posizioni” per gli utenti più attivi, i tutorial di moderazione etc. Unirsi ad un gruppo su FB è estremamente facile, l’algoritmo stesso ti suggerisce gruppi affini agli interessi che hai dimostrato di avere tramite i tuoi “mi piace”.

E quindi, perché aprire un forum in agosto 2019?

Tutto appare più complicato: la grafica è antiquata, bisogna registrarsi, magari attendere le risposte perché non tutti sono sul forum e comunque è molto meno immediato del social.

La risposta che mi sono data, per cui abbiamo deciso di investire in un forum oggi, è che facebook “scorre”, ma non “cresce”. Tutto è nel momento. Puoi essere coinvolto o assistere a conversazioni brillanti tra i tuoi colleghi e amici, ma se non sei “li” quando accade, le conversazione piano piano “cala”, ed è difficile da ritrovare. Quante volte ci è capitato, nei gruppi che seguiamo ed amiamo, di vedere lo stesso argomento affrontato più volte, gli stessi commenti e domande tornare? Moltissime, moltissime volte.

Un forum invece è pubblico, aperto, ordinato.

Il moderatore può unire, separare, spostare i thread, perché alle domande seguano in modo coerente le risposte e se capitano più thread sullo stesso argomento possono essere uniti ed ordinati. I thread si indicizzano, così se uno clicca la domanda su google può trovare non solo la riposta ma tutta la conversazione che ne segue etc.

Nel caso di un forum dedicato alla condivisione di risorse per insegnare l’inglese, può tradursi in una vera, ordinata e davvero utile, miniera di informazioni, materiali, strategie.

Ed è più esattamente ciò che sta succedendo. Sono felice di dire che il forum è aperto da meno di un mese ma già ci sono alcune conversazioni, persone che si aiutano e si confrontano. Sarebbe  bello che crescesse, e diventasse la fonte da cui, in modo aperto pubblico e permanente, i docenti che hanno domande possono trovare risposte, e i docenti che hanno idee possano condividerle e discuterle.

Aiutateci a fare crescere questa idea, vistando il forum e se potete iscrivendovi e lasciando il vostro contributo: sotto forma di domanda, proposta o commento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.