Consigli per tutelare e tutelarsi … sicurezza a scuola

Dopo l’articolo apparso sul blog Orizzonte scuola “Incidente durante la ricreazione, docenti condannati”, molti insegnanti si chiedono cosa fare e come comportarsi a scuola.

Il 29/10/2015 la Dirigente Scolastico, Dott.ssa Angela Marone, di Chivasso (TO) ha emesso una circolare di grande interesse. La circolare è visibile in rete (circolare n°26).

PREVENZIONE DEI DANNI COLLEGATI ALL’USO DELLA STRUTTURA E DEGLI ARREDI

I rischi sono quelli legati alle cadute e agli urti

 1. Controllare che l’abbigliamento degli alunni non sia fonte di potenziale rischio (es. scarpe slacciate).

2. Controllare che il materiale scolastico sia trasportato in uno zaino di peso non eccessivo e che le mani siano libere, per proteggersi in caso di caduta.

3. Nei locali scolastici, ad eccezione della palestra, evitare il transito di corsa.

4. Non assegnare ai bambini incarichi pericolosi ( es. trasporto di bevande calde).

5. In cortile assicurare la massima sorveglianza, distribuendola in più zone.

6. In cortile o in spazi interni quali aule, corridoi e bagni non consentire giochi potenzialmente pericolosi.

7. Evitare che gli alunni utilizzino in modo improprio materiali quali ad esempio sassi, matite, forbici, righelli, squadre, lamette dei temperini, compassi, astucci, zaini ecc).

8. Controllare che i giocattoli utilizzati dagli alunni siano provvisti di marchio UE.

9. I banchi, la cattedra, gli armadi e comunque tutti gli elementi d’arredo presenti all’interno dell’aula debbono essere disposti in modo da non ostacolare l’esodo veloce dai locali. Si consiglia di posizionare i banchi a file parallele.

10. Non devono essere presenti cumuli di materiali sopra agli scaffali o mobiletti delle aule o in altre zone ad altra frequentazione (atri, corridoi).

Scale

1. Non scendere mai di corsa le scale e non percorrerle quando sono bagnate o sdrucciolevoli; in caso di lavaggio delle scale ne sia interdetto l’uso con evidente apposita segnaletica e con sorveglianza da parte del personale ausiliario.

2. I movimenti di gruppi o classi siano ordinati e sorvegliati.

3. Mantenere le scale sempre sgombre.

Pavimenti

1. Mantenere il pavimento sempre sgombro da oggetti.

2. Non camminare sul pavimento bagnato; le zone temporaneamente bagnate devono essere interdette al passaggio con adeguata segnalazione e sorveglianza.

Termosifoni

1. Evitare che si svolgano giochi di movimento in prossimità dei termosifoni

Porte e finestre

1. Non permettere che si svolgano giochi di movimento in prossimità di parti a rischio (vetri, spigoli ecc).

2. Nella predisposizione dell’ambiente calcolare bene i volumi occupati dalle finestre e dalle porte aperte, prevedendo comunque idonei spazi di transito.

3. Non eseguire lavori chinati sotto le finestre se queste prima non sono state chiuse.

4. Non permettere ai bambini di sporgersi dalle finestre e tanto meno di sedersi sui davanzali.

5. Verificare che i vetri siano ben fissati ai telai, e le finestre ai cardini.

6. Non permettere giochi che implichino aperture o chiusure improvvise delle porte

 

Ti può interessare anche:

E’ possibile insegnare in una scuola paritaria senza abilitazione?

Infortunio a scuola e accompagnamento dell’alunno sull’ambulanza da parte del docente

Genitori ritardatari: cosa fare quando manca il genitore all’uscita da scuola?

Scuola e sicurezza

Perchè non è possibile mandare un alunno fuori dalla porta

Si possono dare compiti per lunedì?

"Codice disciplinare", "Infortuni", "Normativa scolastica", "Sicurezza"

Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.