foto-poesia-per-accogliere-i-bambini-a-settembre

Camillo Bortolato: Primi voli

Ho acquistato il libro di Camilllo Bortolato “Primi Voli” ed. Erickson quando, una maestra di matematica, con due figli della stessa età dei miei (3.5 anni e 2 anni), mi ha parlato per la prima volta del “sorprendente metodo analogico” del maestro Camillo Bortolato dicendomi “funziona anche con Giovanni!!” (3.5 anni).

camillo bortolatodi Mamma Chiara

 

Conscia che la curva di apprendimento “crolla” sui sette anni e che imparare prima di quella età è tutto più semplice, se fatto giocando, nonostante il poco tempo a disposizione per stare con i figli, mi sono messa a “fare” il primo libro con Tommaso (3.5 anni). Il kit è infatti composto da 3 libri: Pensare, Contare e Fare + 2 strumenti (schede). Il kit è consigliato per l’età prescolare, dai 3 ai 6 anni, ma all’età di Tommaso si può solo fare il primo e qualcosa del terzo libro (dipende dalla propensione che il bambino/a ha al disegno).

Il libro presenta molte rappresentazioni grafiche che servono per prendere dimestichezza con operazioni cognitive di orientamento e classificazione (ad esempio: sopra, sotto, vicino, lontano, dentro, fuori, alto, basso ecc.). il consiglio dell’autore è di fare molte pagine per volta (ovviamente un bambino di 3 anni e mezzo non regge più di 10 minuti di lavoro, per cui noi facciamo circa 5-10 pagine ogni volta), di lasciare spazio alla riflessione e ai commenti del bambino, di non insistere sui punti di difficoltà (consiglio questo che ho particolarmente apprezzato) e di concepire che nel pensare tutto è analogia e riconoscimento e poi viene la logica ed è proprio su questo punto che si basa tutto il metodo di apprendimento delle basi della matematica di Camillo Bortolato.

Il secondo libro presenta un rivoluzionario metodo per “contare” basato sulla lettura intuitiva delle quantità (ma è necessario conoscere almeno i numeri fino a 10 molto bene, per questo lo consiglio per bambini dai 4 anni). Con questo metodo non bisogna pensare alle cifre (i numeri) che sono fuorvianti, ma fare analogie verbali con i primi 10 numeri, in questo modo è possibile far contare un bambino piccolo anche fino a 1000, senza difficoltà.

Nel terzo volume “fare” si disegna, si colora e ci si prepara alla scrittura: su fogli a quadretti si esercitano le piccole mani sui concetti spaziali, geometrici, numerici e molto altro ancora… si parte dal “piccolo” quadratino e da lì si scopre il mondo e soprattutto si scopre quanto i propri bambini siano intelligenti, nonostante la loro piccola statura!

 

         

Per saperne di più sul metodo analogico e Camillo Bortolato: www.camillobortolato.it

Tag: , ,

Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.