Tag: “Innovazione”

Attualmente i genitori possono garantire ai loro figli un’educazione linguistica grazie ad esperienze all’estero, corsi di lingua o ospitante ragazze alla pari. Inoltre si è molto diffusa la pratica di inserire i propri figli, sin dalla più giovane età, in percorsi scolastici dotati di metodi didattici specifici per l’apprendimento delle lingue straniere. Stiamo parlando delle scuole bilingui e delle scuole internazionali.

Continua a leggere

Come scrivere un tema
Come scrivere un tema in poche e semplici “mosse”?

Come sapete nell’ultimo anno ho iniziato a scrivere recensioni sugli ebook di Giorgio Luigi Borghi perché sono semplici, chiari e di grande aiuto per lo studio.

Oggi voglio parlarvi dell’e-book UNA MANO CON I TEMI (fa parte del pacchetto UNA MANO D’ITALIANO).

Devo dire che l’ho trovato davvero interessante e sono convinta possa essere di grande aiuto agli alunni di classe quarta (ma non solo) che devono iniziare a comporre i primi temi.

L’obiettivo di questo testo è quello di fornire uno strumento preciso e funzionale allo svolgimento di qualsiasi tema (si parla anche dei pensierini di seconda…).

Il percorso didattico presentato potrà poi essere utilizzato anche nella scuola secondaria di primo grado.

Come affronta l’argomento Giorgio Luigi Borghi?

Parte da un assunto e cioè che scrivere un tema, sostanzialmente, è l’unione inseparabile ( e ripeto inseparabile) di due fattori:

1)CREATIVITÀ
2)ORDINE
Insisto sull’inseparabilità dei due fattori per il semplice motivo che se si ha una sfrenata creatività, mancando però di ordine, si otterranno temi senza alcun senso, privi di collegamenti, logica e continuità.
Viceversa, avendo ordine senza creatività, si avranno temi scialbi e in definitiva, tutti uguali.
 
Sì, ma il punto è: come si fa?
Giorgio Luigi Borghi risolve il problema mettendo in pratica un popolare detto americano che recita: “Come si mangia un elefante? Un boccone alla volta”;-).

Che c’entra, direte voi?

Beh c’entra perché l’elefante in questione, nel nostro caso, è proprio il tema.

E il boccone alla volta, sono le fasi in cui si può suddividere il suo svolgimento (otto per la precisione).

Ritengo che l’idea della suddivisione in fasi, sia un passaggio fondamentale per la semplificazione del tutto, perché permette al bimbo di affrontare un po’ alla volta quello che per lui, tutto insieme, può risultare un problema insormontabile (alzi la mano chi non ha sentito la frase “Uffa mamma… non so cosa scrivere!”)

Dentro a UNA MANO CON I TEMI troverete tutti i dettagli che svelano passo dopo passo, come elaborare queste fasi, compresi degli esempi che rendono facile la comprensione dei vari passaggi. 

Vivamente consigliato a tutte le maestre e le mamme che vogliono risolvere un momento fondamentale nella crescita dei propri cuccioli.

 
 
Se volete saperne di più sul metodo SEF di Giorgio Luigi Borghi, vi consiglio di cliccare qui e scaricare la sua guida SCUOLA ELEMENTARE FACILE.

di Stefania Feriti docente di scuola primaria presso Little England Primary School

download

Sebbene non sia obiettivo principale di questo blog descrivere nel dettaglio gli studi legati all’apprendimento, ho valutato come fondamentale, prima di descrivere i diversi tipi di approcci all’educazione bilingue nella scuola, proporre un richiamo alle diverse teorie che negli anni hanno cercato di definire e descrivere il funzionamento dell’apprendimento linguistico.

Continua a leggere

Bilinguismo e sviluppo linguistico e cognitivo: miti e realtà

di Stefania Feriti docente di scuola primaria presso Little England Scuola Primaria Bilingue

Conseguenze del bilinguismo sullo sviluppo del linguaggio

Nella storia generale dell’educazione, forse nessun’altra questione scolastica ha fatto scaturire così tante polemiche e ha dato origine a così tante indagini scientifiche quanto l’apprendimento e l’uso di più di una lingua nella scolarizzazione del bambino. L’uso simultaneo di due codici linguistici è sempre stato considerato una forte potenziale fonte di interferenza nella formazione del bambino; tuttavia studi recenti hanno dimostrato come molto spesso le critiche mosse ai modelli di educazione bilingue si siano spesso rivelate prive di fondamento.

Continua a leggere

di Stefania Feriti docente di Scuola Primaria presso Little England Scuola Primaria Bilingue

Conseguenze del bilinguismo sullo sviluppo cognitivo

Sono stati condotti negli anni vari studi con l’obiettivo di esplorare gli effetti del bilinguismo sullo sviluppo cognitivo del parlante. Se le ricerche più recenti offrono pareri più che positivi all’acquisizione precoce di una L2, negli anni 50 e 60 non mancarono le critiche al modello bilingue, in particolare relative proprio allo sviluppo cognitivo dei bambini bilingui rispetto ai loro compagni.

Continua a leggere