Scuola: la nascita dei grembiuli – la storia e la normativa

HOTEL SAN SALVADOR

La nascita dei grembiuli nella scuola italiana

In Italia l’uso delle divise scolastiche scomparve quasi ovunque e quasi di colpo dopo la fine della seconda guerra mondiale: le divise da Balilla, Avanguardista, figlio della Lupa e piccola italiana vennero totalmente accantonate con il piacere e la nostalgia di quanti le avevano indossate.

Negli ultimi anni, le divise scolastiche sono state reintrodotte nelle scuole internazionali o bilingue per seguire lo stile anglosassone ma, generalmente, negli asili e nelle scuole elementari resistono i grembiuli.  Di solito sono bianchi o rosa per le bambine e blu o azzurri per i maschietti, a meno che non si usino quelli a quadretti o quelli indicati dalla scuola.

Normativa per l’uso del grembiule scolastico

Nel 2008, il ministro Mariastella Gelmini, aveva provato a introdurne l’uso obbligatori nelle scuole italiane. Il suo tentativo è fallito perché non esiste una legge o una normativa specifica sull’uso dei grembiuli a scuola. Ogni singola scuola, nella suo regolamento interno, decide e stabilisce se e quale usare come divisa, completo o grembiule. Gli alunni e quindi di riflesso i genitori, sono tenuti a rispettare le regole uniformandosi alle indicazioni della scuola.

Perché usare il grembiule a scuola materna è obbligatorio?

Soprattutto nelle scuole materne, l’uso del grembiule è consigliato per le attività che si svolgono. Non è una novità infatti che i bambini, da artisti in erba quali sono, decidano di colorare o personalizzare il proprio grembiulino con pennarelli, colori a tempera o altro che faccia arte. Se preferite poi personalizzare voi i grembiuli asilo dei vostri figli, vi suggeriamo il portale buyitalianstyle.com dove potrete scrivere il nome, una frase o addirittura scegliere il disegno dei suoi eroi preferiti per rendere unico il suo grembiule, e sperare che non cerchi di personalizzarlo oltre
da solo!
Nelle scuole materne, oltre ad essere fortemente consigliata per i motivi di cui abbiamo appena parlato, il grembiule è un obbligo per uniformare i vari bambini ed insegnare l’uguaglianza.

I vantaggi dei grembiuli

Vediamo quali sono i vantaggi di far indossare ai propri figli un grembiule alle scuole elementari o alla scuola materna:

● Il grembiule rende uguali. L’aspetto sociale della mini divisa è fondamentale per annullare le eventuali differenze sociali che possano esserci all’interno dei componenti di una classe: non esistono mode o brand e non esistono toppe o vestiti di seconda mano. Questo potrebbe anche diminuire l’ossessione per i marchi e per la moda che i ragazzini di oggi dimostrano di avere sin dall’età adolescenziale.
● Il grembiule viene visto come simbolo delle regole da rispettare a scuola e quindi poi nella società civile: la scuola ha un impegno formativo e un ruolo delicato nella formazione dei futuri cittadini.
● Non è da sottovalutare l’aspetto igienico del grembiule perché funge da ulteriore barriera protettiva contro agenti patogeni e batteri che possano annidarsi nei tessuti dei vestitini. Con il grembiule invece, una volta tornati a casa lo si toglie e lo si mette all’aria o nella cesta dei panni sporchi, evitando così contagi e diffusioni di malattie.
● Ultimo, ma non di certo per importanza, è l’aspetto pratico del grembiule che si smacchia, si lava e si asciuga facilmente. Inoltre può impedire che i vestiti si sporchino e si logorino facilmente.

A sostegno di quanto detto in questo articolo, vi portiamo la parola di esperti quali pediatri e formatori che si stanno impegnando per rendere obbligatorio per legge il grembiule nelle scuole materne ed elementari del Bel Paese. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a leggere qui.

L’immagine in evidenza è tratta dal sito: Antonella.it

 

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *