Per tutti i docenti di inglese o per chi lavora in una scuola bilingue o internazionale, ho raccolto alcune “Scary Rhymes”. Spero vi possano essere utili 🙂

Poesie e filastrocche in lingua inglese:

 

SCARY RHYME

Witches, ghosts and cats …

Pumpkins, owls and bats …

skeletons

and monsters to scare …

Guess who?

Yes of course it’s you!

 

HALLOWEEN DANCE

Big and round the witch’s hat,

dance the witches and their black cats.

First go up then go down lots of wtiches all around.

First go left then go right.

Enjoy the dance,

it’s Halloween night!

 

TRICK OR TREAT?

Trick or treat?

Trick or treat?

Gime me something good to eat!

Chocolate, sweets or ice cream.

Yummy! Yum!

It’s Halloween.

Trick or treat?

Trick or treat?

Gime me something good to eat!

 

A GHOST STORY

On a dreadful stormy night
My dear Tommy had a fight
With great Peter Snookum Snee,
Cat of fighting pedigree.

In this battle, sad to tell,
My poor Tom, alas, he fell,
Ending thus his earthly life
Through the wicked God of Strife

On the next night while in bed,
Sleepless and with aching head,
For my Tom, my precious pet,
My poor eyes with tears were wet.

Suddenly his voice I heard,
And in ghostly whispers purred,
“I am coming, mistress, dear,
Yes, ‘tis true I’m very near.

“Good cat heaven have I left,
I would comfort you, bereft
For your precious Tommy pet,
I would teach you not to fret.

“Do you hear me in the hall
With my ghostly soft footfall?
Up the stairs I bound to thee,
Jumping steps from one to three.

“Now my paw is on your door,
I turn the knob one-two-three-four,
And you may see your Tommy now–
Me-ow! Me-ow! Me-ow! ow! ow!”

 

WHAT CAN YOU SEE?

What can you see on Halloween night?

Bats and witches flying so high!

Vampires behind the house.

Ghosts under the window.

Monsters, skeletons and more!

Run! Be quick! Close the door!

 

 

Halloween nel mondo

Halloween nel mondo

Halloween in Austria

C’è la tradizione antichissima di lasciare sul tavolo della cucina pane, acqua e una lampada accesa prima di andare a letto, per dare il benvenuto agli spiriti che dovessero passare nella casa.

 

 

Halloween in Gran Bretagna

Si prepara un dolce speciale, che viene lasciato la notte per gli spiriti o regalato ai bambini che bussano giocando a trick-or-treat.
I bambini intagliano barbabietole o zucche e girano per le strade con queste lanterne, cantando la Punkie Night Song. Bussano alle porte e chiedono soldi o dolci.

 

Halloween in Irlanda

L’Irlanda è il paese in cui è nata la tradizione di festeggiare Halloween.
Anticamente i Celti il 31 ottobre accendevano fuochi, facevano lanterne con le rape e le barbabietole, si mascheravano e danzavano per tenere lontani gli spiriti e le streghe.
Ancora oggi i bambini intagliano patate, barbabietole o zucche e bussano alle porte chiedendo soldi o dolci.

 

Halloween in Messico

Il 31 ottobre e il 1° novembre sono dedicati alla commemorazione dei bambini e degli adulti morti.
Si fanno grandi festeggiamenti e si preparano giochi, decorazioni e dolci tipici, come gli scheletri e i teschi di zucchero o il pane speciale.
Nelle case si preparano dei piccoli altari per celebrare i propri defunti.

 

Halloween in Scozia

Anche in questo paese i bambini intagliano facce mostruose nelle zucche, nelle rape o nelle patate, ci mettono dentro una candela e girano per le case dei vicini sperando di raccogliere il più possibile!

 

Halloween negli Stati Uniti

In questo paese più che in ogni altro oggi si festeggia Halloween, decorando le case con zucche e gadget di ogni tipo, organizzando grandi party mascherati e bussando alle porte delle case travestiti nei modi più mostruosi per giocare a trick-or-treat.

HomeAway - Halloween

foto-Halloween:la leggenda di Jack Lanterna

In classe terza le insegnanti generalmente spiegano il significato del mito e della leggenda. Nel periodo di Halloween può essere interessante parlare di leggende collegate a questo particolare topic. Per gli alunni delle altre classi si può ricordare il significato del mito e della leggenda:

Il mito e la leggenda sono testi fantastici che avevano lo scopo di spiegare eventi naturali, avvenimenti particolari o scoperte particolari. Nella leggenda i protagonisti uomini, animali o cose. Nel mito i protagonisti sono divinità 

La leggenda di Jack Lanterna

foto-Halloween:la leggenda di Jack Lanterna

Tanto tempo fa, in Irlanda, viveva un uomo schivo di nome Jack che trascorreva tutte le sue giornate tra una taverna e l’altra a bere. Era molto avaro e, per questo, non invitava mai nessuno al suo tavolo a bere in compagnia. Quando a volte, qualcuno lo invitava, Jack subito rifiutava, temendo poi di dover contraccambiare. Tutto questo non lo preoccupava minimamente e, in tutta la sua vita, non aveva mai avuto nemmeno un amico. Un giorno Jack morì, e quando si presentò in Paradiso, il Signore non volle accoglierlo a causa della sua avarizia e, gli consigliò di rivolgersi al Regno dei Malvagi. Allora, non avendo altra scelta, Jack bussò alla porta degli Inferi e, nel buio totale, ebbe anche lì una brutta sorpresa. Il Diavolo lo riconobbe e si rifiutò pure lui di ospitarlo.

Poiché Jack insisteva per entrare, il Diavolo lo scacciò in malo modo e gli gettò addosso un tizzone ardente. Jack, per farsi luce lo raccolse e lo mise dentro ad una zucca e fu costretto a tornare nel mondo dei vivi. Fu così che cominciò a vagare con quella lanterna alla ricerca di qualcuno che lo potesse ospitare, ma tutti lo evitavano come se fosse appestato. Ancora oggi, secondo la leggenda, Jack vaga sulla terra con la sua lanterna sempre accesa, ma sempre solo, come aveva scelto di vivere.